Intervista a Claudia Gozzi

Claudia Gozzi, titolare di Iantra

Come è nata Iantra e perché ha deciso di creare un’azienda di questo tipo?

Iantra è nata quasi per caso. Ma io penso che il caso non esista e che quindi la nascita e lo sviluppo dell’azienda abbiano coinciso con la visione e l’impegno che ho del mondo imprenditoriale.

20 anni fa facevo già lo stesso lavoro, in una importante agenzia della zona, ma mi trovavo ad una svolta importante nella mia vita. Così ho deciso di cambiare azienda. L’idea era di lavorare con un ritmo diverso rispetto al precedente. Ma i casi della vita hanno fatto sì che dopo tre mesi da unica dipendente in Iantra, l’allora proprietario (ora mio socio) decidesse di cambiare la sua di vita, lasciandomi in eredità l’azienda. Ho accettato.

L’azienda si è poi sviluppata seguendo il naturale senso delle cose. Le necessità erano di diversificarsi rispetto ad una agenzia di viaggi che vendesse prevalentemente viaggi in intermediazione perché il mercato era ormai saturo. Così abbiamo sviluppato gli eventi corporate, gli incentive aziendali e i congressi che rappresentano per me la parte più vicina al mio modo di operare.

Come è riuscita a raggiungere il suo obiettivo? È stata decisiva la sua esperienza nel settore?

Certo, la mia esperienza mi ha assai aiutato nel progettare l’attività al servizio delle aziende, che aiutasse i clienti a raggiungere i propri obiettivi, a creare eventi memorabili, viaggi motivazionali efficaci. Non reputo di aver ancora raggiunto tutti i miei obiettivi; ci stiamo ancora lavorando, con continua curiosità ed impegno a fare sempre meglio. Determinanti sono stati i supporti delle grandiose collaboratrici che hanno creduto nel valore dell’azienda e condiviso gli obiettivi fin qui raggiunti.

Ha mai pensato di espandersi o di creare una filiale in una zona meno servita?

Ebbene, raggiunti i 20 anni sul mercato, qualcosa di diverso dovrà essere intrapreso, altrimenti si rischia di ripetersi. Non è detto che non ci si ampli con altre consociate in zone meno servite. Abbiamo qualche progetto che stiamo studiando.

Quali sono le doti necessarie per intraprendere questo lavoro ed eseguirlo diligentemente?

La risposta è banale: la passione. Insieme alla precisione, alla curiosità, alla creatività e al desiderio reale di fare la differenza per le aziende e per i clienti che possiamo aiutare nella realizzazione dei propri progetti, siano essi un viaggio di nozze, un evento, un viaggio incentivo o un congresso.

Competitors o aziende diversificate? Come reputa le aziende nell’ambiente circostante che offrono gli stessi servizi di Iantra?

Mai competitors, ma colleghi che hanno scelto gli stessi percorsi. Guardo con grande rispetto il lavoro delle agenzie che hanno intrapreso le stesse scelte. Ho sempre il piacere di confrontarmi, di imparare dalle esperienze di altri come fare meglio.

Come si immagina Iantra fra altrettanti 20 anni?

20 anni sono un traguardo già molto importante, soprattutto se si lavora per costruire una realtà etica e rispettata e si profonde tanto impegno nel mantenere sempre alto il livello dei servizi e del benessere aziendale, elemento per noi imprescindibile.  Ringrazio quindi i colleghi, i clienti e tutti i fornitori che hanno sostenuto l’azienda fino ad oggi. Sono certa che nuovi entusiasmanti traguardi si profilano all’orizzonte e ci impegneremo come sempre per raggiungerli.

Come mai ha scelto il nome IANTRA?

Iantra è parola di senso compiuto in sanscrito. In realtà lo spelling lo prevede con la Y, ma italianizzandolo è stato autorizzato con la I. Iantra è il simbolo che aiuta ogni individuo a praticare la concentrazione per raggiungere i propri obiettivi. Per noi rappresenta il modo per fare il nostro lavoro nel migliore dei modi.

Claudia Gozzi

Titolare di Iantra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Come promuovere un evento con social media?

Oggigiorno qualunque tipo di evento, che sia un concerto, un workshop, una serata a tema o uno store opening, richiede una corretta promozione, soprattutto attraverso i social media. Il potenziale […]

Leggi tutto

General Data Protection Regulation: di cosa si tratta?

Entrato in vigore il 25 maggio 2018, è il nuovo regolamento comunitario sul trattamento dei dati: la General Data Protection Regulation – reso con l’acronimo GDPR. Questo documento, unico e […]

Leggi tutto

Le skills del Meeting Planner

Progettare, organizzare e realizzare un evento non è facile come potrebbe sembrare. Sono necessarie delle competenze specifiche, di modo che al momento giusto tutto sia pronto e al proprio posto. […]

Leggi tutto